Amori al confino [2004]. Un giallo ispirato al confino fascista degli omosessuali

17 gennaio 2011

Quella della ricerca storica in forma di romanzo è una moda che ha avuto diversi esempi, negli ultimi anni, specie laddove c'era di mezzo la questione omosessuale.

Il romanzo permette infatti di colmare "a senso" e con l'immaginazione le lacune della documentazione, senza avere la mani "legate", come avviene nella ricerca storica.

Inoltre, se la tematica trattata scatena reazioni, si può sempre dire che "si tratta solo di un romanzo".

Gli autori di questo romanzo, secondo quanto hanno raccontato nell'interessante intervista che hanno concesso a Giulio Maria Corbelli, sono persone che amano trascorre le vacanze alle isole Tremiti, dove hanno raccolto una serie di testimonianze relative al periodo in cui furono presenti diverse decine di omosessuali. Si trattava di persone mandate al confino dal regime fascista come "traditori della razza".

Le testimonianze sono poi state intessute come sfondo d'una vicenda che, per loro stessa ammissione, è interamente di fantasia.

Peccato, perché a mio parere questo materiale avrebbe avuto un interesse di tipo storico, meritevole di per sé di pubblicazione, ma forse per evitare polemiche (come dicevo) o forse per rivolgersi ad un pubblico più vasto di quello che accoglie la pubblicazione di documenti di "storia orale", gli autori hanno deciso di trarne un poliziesco.

Che secondo il mio gusto personale è un po' mediocre, cosicché ho letto il libro più per dovere di documentazione che per piacere.

Al tempo stesso, ho riconosciuto di sbieco vicende a cui accennavano i documenti che ho consultato presso l'Archivio di Stato a Roma, raccontate dal punto di vista degli isolani.

Tutto sommato, comunque, non posso che vedere di buon occhio il tentativo di popolarizzare vicende che fino ad ora erano state monopolio d'un dibattito abbastanza ristretto fra storici.

La speranza mia è che in futuro ci siano altri tentativi in questo senso, magari relativi a periodi meno sfruttati di quello fascista.

La riproduzione di questo testo è vietata senza la previa approvazione dell'autore.

Altre recensioni per Amori al confino

titoloautorevotodata
Vita gay sull'isola dei confinatiGiulio Maria Corbelli
17/03/2005

Potrebbe interessarti anche…

autoretitologenereanno
Flavia BiondiBarba di perledrammatico2012
Luca de Santis, Sara Colaone, Giovanni Dall'OrtoIn Italia sono tutti maschistorico2008
Alan Moore, David LloydV per Vendettafantascienza2006
Fabio Sera, Porpora MarcascianoIn un corpo differentebiografico2012
autoretitologenereanno
AA.VV.E l'ultima chiuda la portamiscellanea1996
AA.VV.Giornata particolare di Ettore Scola, Unasaggio2003
AA.VV.Nel nome della razzasaggio2000
AA.VV., Nerina Milletti, Luisa Passerini, Elena Biagini, Alessandra Cenni, Nicoletta Poidimani, Gabriella Romano, Laura SchettiniFuori della normamiscellanea2007
AA.VV., Anna Riva, Franca Casamassima, Rino Pullano, Dario Petrosino, Stefano Casi, Alberto Bigagli, Roberto Barbabè, Giuseppe SolfriniOmosessualità fra identità e desiderio, L'miscellanea1992
Tatamkhulu AfrikaParadiso amaroromanzo2006
AnonimoReverendo giù le manisaggio2000
Gianni BaldiDolce Egeo, guerra amarasaggio1988
Giorgio BassaniOcchiali d'oro, Gliromanzo2005
Lorenzo BenadusiNemico dell'uomo nuovo, Ilsaggio2005
Tutti i risultati (40 libri) »
titoloautoredata
Catania, 1939
Incontro con Pino, confinato politico omosessuale nel 1939
Franco Goretti19/10/2004
I luoghi di Pino, confinato politico omosessuale nel 1939Franco Goretti21/10/2004
«Scaruffati folletti»: frammenti di un discorso omoerotico in GaddaDaniele Cenci22/05/2007

Le recensioni più lette di questi giorni

  1. 3

  2. 4

    Sukia (fumetto, 1978)

    di

  3. 5

    Relax (videoclip, 1983)

    di

  4. 6

    What/If (serie tv, 2019)

    di

  5. 7

  6. 8

    Girlfriend (videoclip, 2013)

    di

  7. 9

    Greta (film, 2019)

    di