Un libro importante.

30 dicembre 2011

Un libro importante, pieno di informazioni, che si legge di filato.

Gad Beck neanche ventenne si è scoperto capace di tenere in piedi una rete di ebrei clandestini nella Berlino delle discriminazioni naziste e poi delle deportazioni, sfruttando la sua faccia tosta e anche la possibilità di sedurre uomini. Non lo dice mai, ma doveva essere un ragazzo molto, molto bello.


L'omosessualità è presente in tutto il libro in modo massiccio ma quasi casualmente, una cosa oggettivamente decisiva che tuttavia allora non era stata forse degnata di grande attenzione nemmeno da Beck stesso, e che solo retrospettivamente ha focalizzato come una tematica a sé.


Il tono è molto secco, spesso ironico e divertito, sinceramente sorpreso di esser stato allora così sventato e poco preoccupato della tragedia incombente. Lo stesso si fanno strada ogni tanto momenti di assoluta commozione, come quando racconta di avere fatto l'amore con il fratello eterosessuale del suo compagno, che era ormai stato catturato e deportato, ed è un momento di calore umano e dolcezza per tutti e due nel pensiero e nella dedizione alla persona assente.

Oppure quando parla delle attenzioni sessuali ricevute dallo zio sessantenne, a cui si abbandona addirittura come a qualcosa che completa il suo affetto per quell'uomo buono, dal quale non ha alcun motivo per temere nulla.


Lo stra-consiglio.

La riproduzione di questo testo è vietata senza la previa approvazione dell'autore.

Potrebbe interessarti anche…

nomeprofessioneautoreanni
Albrecht BeckerfotografoDavide Betti1906 - 2002
Adolf Brandgiornalista, editoreVari1874 - 1945
Heinz DörmerignotaDavide Betti1912 - 2001
Anna FrankMassimo Consoli1929 - 1944
Karl GorathinfermiereDavide Betti1912 - 2003
Karl LangebancarioDavide Betti1915
Kurt von RuffinattoreDavide Betti1901 - 1996
Henny SchermanncommessaDavide Betti1912 - 1942
Paul Gerhard VogelignotaDavide Betti1915
autoretitologenereanno
AA.VV.Frammentishōnen'ai2003
Shinobu Gotoh, Kazumi OhyaJune prideshōnen'ai2005
Kaito Kaoru, NalleSave my destiny 2shōnen'ai2010
Kokoro1943storico2011
Alan Moore, David LloydV per Vendettafantascienza2006
titoloautoredata
"Gli anagrammi di Varsavia" e l'omosessualità
Intervista a Richard Zimler
Stefano Bolognini09/05/2012
autoretitologenereanno
AA.VV.Belli & perversiracconti1987
AA.VV.Gay rootsmiscellanea1991
AA.VV.Giornata particolare di Ettore Scola, Unasaggio2003
AA.VV.Hidden from historymiscellanea1989
AA.VV.Nel nome della razzasaggio2000
AA.VV., Nerina Milletti, Luisa Passerini, Elena Biagini, Alessandra Cenni, Nicoletta Poidimani, Gabriella Romano, Laura SchettiniFuori della normamiscellanea2007
AA.VV., Francesco Monicelli, Gianni Vattimo, Pascal Janin, Stefano Donini, Andreas Sternweiler, Gianni Rossi BarilliBollettino della società letteraria n. 9miscellanea1996
Barbara AlbertiFulminiracconti1984
Georges Apitzsch, Philippe ArtièresLettres d'un inverti allemand au docteur Alexandre Lacassagneepistolario2006
Bert ArcherTramonto dei gay, Ilsaggio2006
Tutti i risultati (82 libri) »
titoloautoredata
Gli omosessuali tedeschi sotto il nazismo
Gli uomini col triangolo rosa.
Vari14/04/2006
Hitler era omosessuale? Sulla presunta omosessualità dei capi del nazismoGiovanni Dall'Orto08/05/2004
Il fascino del carneficeGiovanbattista Brambilla19/03/2005
L'Institut für Sexualwissenschaft di Berlino (1919-1933).
Il primo "centro per l'omosessualità" della storia umana.
Vari14/04/2006
La persecuzione degli omosessuali in Olanda durante la seconda guerra mondialeRob Tielman17/04/2005
Un museo unico
Visita al museo di storia gay di Berlino
Stefano Bolognini05/03/2007