Homocaust [1991]. Il nazismo e la persecuzione degli omosessuali.

30 gennaio 2005

Questa riedizione (la terza) dell'opera che nella sua seconda edizione poteva essere definita giusto "fantastoria", ha fatto piazza pulita delle tesi genialoidi e superficiali (qualche residuo è nelle appendici, ma non è cosa grave), e costituisce, finalmente, uno studio serio sul tema di cui al titolo.

La presenza omosessuale nel partito nazista è in questa edizione ricondotta alla sua reale dimensione storica: una presenza minoritaria e opportunisticamente ignorata nelle sole persone ritenute "utili alla Causa", almeno fin tanto che non assumessero atteggiamenti critici verso la leadership (Consoli dedica molto spazio alla vicenda di singoli personaggi omosessuali, anche minori, all'interno del regime nazista, ma ciò non è un male. Tuttavia l'aver parlato di come la Gestapo "fabbricasse" prove di scandali omosessuali per sbarazzarsi degli avversari scomodi, avrebbe forse dovuto suggerirgli un'ulteriore cautela nel toccare l'omosessualità di questo o quel gerarca, specie quando si parla di quella, presuntissima, di Hitler - a cui è dedicato un capitolo - ).

Anche le cifre catastrofiche sul numero delle vittime omosessuali del nazismo presentate nelle precedenti edizioni (un milione di vittime, contro le 30.000 delle stime più recenti) sono state ridimensionate, e insomma tutto il libro ha subito un radicale editing e un aggiornamento sulla base di studi recenti, divenendo così uno studio di storia ragionevole, documentato e di solito attendibile, privo di quasi tutte le bizzarrie che avevano caratterizzato le prime due edizioni.

L'autore ha inoltre voluto inquadrare i fatti presentando il contesto storico della Germania dell'anteguerra, scandendo per praticità l'evoluzione attraverso una serie di "casi clamorosi", ognuno dei quali rivelatore.

Preziosa è la raccolta di riferimenti, testimonianze e citazioni casuali prima disperse fra decine di monografie sul nazismo, specie in lingua straniera.

Tutto ciò rende quest'opera assai pratica e comoda, il più accessibile e completo studio nella nostra lingua sul tragico rapporto fra nazismo ed omosessualità (anche se paradossalmente è proprio la parte sull'invio degli omosessuali nei lager del Terzo Reich a risultare un poco sacrificata in questa nuova edizione).

Fra i temi discussi: la repressione dell'omosessualità in Urss dopo la Rivoluzione, la legislazione tedesca prima del conflitto e Magnus Hirschfeld, il caso Moltke-Eulenburg e la "Tavola Rotonda", il movimento giovanile dei "Wandervoegel" ed Hans Blüher, il caso di Roehm e delle SA e la "Notte dei lunghi coltelli", il caso del "mostro" Fritz Harmaann, il caso del generale von Fritsch, il caso Grynszpan e la "Notte dei cristalli", e poi i casi di personaggi più o meno noti ma anch'essi omosessuali come Marinus van den Lubbe, Erich Ludendorff, Klaus von Stauffenberg, Stefan George, Rudolf Hess ed altri ancora.

Purtroppo Consoli ignora le ricerche compiute sul fascismo italiano, per cui il capitolo sul tema (pp. 181-185) è notevolmente breve, e quindi inevitabilmente non conclusivo.
Assai buona in compenso l'appendice iconografica.

Assai utile è infine anche la traduzione, in appendice (pp. 191-205), del discorso di Heinrich Himmler alle SS sull'omosessualità, del 18/2/1937.

In definitiva un libro utile e ben organizzato.


Nota: il termine "omocausto", introdotto in italiano da questo libro, è ormai entrato nel linguaggio corrente del movimento gay per indicare la persecuzione nazista degli omosessuali.

La riproduzione di questo testo è vietata senza la previa approvazione dell'autore.

Potrebbe interessarti anche…

nomeprofessioneautoreanni
Albrecht BeckerfotografoDavide Betti1906 - 2002
Hans BlüherscrittoreVari1888 - 1955
Adolf Brandgiornalista, editoreVari1874 - 1945
Jean-Jacques Régis de Cambacérèsgiurista, politicoVari1753 - 1824
Heinz DörmerignotaDavide Betti1912 - 2001
Anna FrankMassimo Consoli1929 - 1944
Benedict Friedlaendersessuologo, scrittoreVari1866 - 1908
Karl GorathinfermiereDavide Betti1912 - 2003
Leendert HasenboschsoldatoGiovanni Dall'Orto1695 - 1725
Magnus HirschfeldsessuologoVari1868 - 1935
Tutti i risultati (14 biografie) »
autoretitologenereanno
Flavia BiondiBarba di perledrammatico2012
William Bondi, Valerio RontiniAno santo, L'erotico2000
Luca de Santis, Sara Colaone, Giovanni Dall'OrtoIn Italia sono tutti maschistorico2008
Kaito Kaoru, NalleSave my destiny 2shōnen'ai2010
Kokoro1943storico2011
Ralf KönigKonrad & Paulcomico1994
Ralf KönigPalle di torocomico2005
Alan Moore, David LloydV per Vendettafantascienza2006
autoretitologenereanno
AA.VV.E l'ultima chiuda la portamiscellanea1996
AA.VV.Gay gaysaggio1976
AA.VV.Gay rootsmiscellanea1991
AA.VV.Giornata particolare di Ettore Scola, Unasaggio2003
AA.VV.Hidden from historymiscellanea1989
AA.VV.Homosexuality in early modern Francesaggio2001
AA.VV.Homosexuality in Modern Francemiscellanea1996
AA.VV.Krupp, Isaggio1974
AA.VV.Men on men 3racconti2004
AA.VV.Nel nome della razzasaggio2000
Tutti i risultati (209 libri) »
titoloautoredata
Catania, 1939
Incontro con Pino, confinato politico omosessuale nel 1939
Franco Goretti19/10/2004
Gli omosessuali tedeschi sotto il nazismo
Gli uomini col triangolo rosa.
Vari14/04/2006
Hitler era omosessuale? Sulla presunta omosessualità dei capi del nazismoGiovanni Dall'Orto08/05/2004
I luoghi di Pino, confinato politico omosessuale nel 1939Franco Goretti21/10/2004
Il Comitato scientifico-umanitario (Wissenschaftlich-humanitäres Komitee, WHK)
Il primo movimento di ilberazione europeo, 1897-1933
Vari30/09/2008
Il fascino del carneficeGiovanbattista Brambilla19/03/2005
L'Institut für Sexualwissenschaft di Berlino (1919-1933).
Il primo "centro per l'omosessualità" della storia umana.
Vari14/04/2006
La persecuzione degli omosessuali in Olanda durante la seconda guerra mondialeRob Tielman17/04/2005
Lo scandalo Moltke-Eulenburg (1907)
Quei gay che fecero tremare il trono tedesco.
Vari14/04/2006
«Scaruffati folletti»: frammenti di un discorso omoerotico in GaddaDaniele Cenci22/05/2007

Le recensioni più lette di questi giorni

  1. 1

    Relax (videoclip, 1983)

    di

  2. 4

  3. 5

    What/If (serie tv, 2019)

    di

  4. 7

  5. 8

    Sukia (fumetto, 1978)

    di

  6. 9

    Altri libertini (libro, 1980)

    di