Bloody Europe! Racconti

19 luglio 2005, "Inverses" n. 5, 2005, pp. 365-67

Il successo dei racconti gay e lesbici nel 2004 ha toccato in Italia il suo apice con ben sette iniziative. Le raccolte Mondadori Men on Men (3) e Principesse azzurre (2) sembrano destinate ad accompagnarci ancora per un bel pezzo, emulando analoghe serie straniere di successo.

Ma le piccole case si sono fatte più intraprendenti, riuscendo a piazzare sull'asfittico mercato italiano altre cinque proposte [Bloody Europe, Dodici, Peccati veniali, Accendimi di desiderio, Altri amori].
Quest'ultima produzione permane però sotterranea, quasi invisibile nei supermarket del libro, boicottata dalla distribuzione perché non redditizia.

Il costo di tali opere "artigianali" resta più alto, proporzionato com'è alle limitate tirature: tutto ciò crea un serio ostacolo alla loro fruibilità.

Fermo restando il nostro disagio di fronte alla concentrazione monopolistica che oggi caratterizza il mercato culturale in Italia, non si può comunque fare a meno di notare che non sempre l'economicità contrasta con la qualità media delle antologie curate presso i colossi, che vanno perciò accolte con attenzione, prescindendo dai misfatti del Grande Fratello editoriale.

Nell'opera collettiva che qui presentiamo (ma la cosa è vera anche per le raccolte Mondadori) la qualità dei racconti è legata alla caratura e alla maturità degli scrittori, ma certamente giovano al risultato: uno staff editoriale adeguato, il fiuto dei curatori, le soffiate dei "lettori di professione" (un vera e propria catena virtuosa che fa sì che molti segnalino penne promettenti nell'ombra o suggeriscano il repechage di "grandi vecchi" marginalizzati).

Certo ignoriamo i rifiuti da parte degli autori o i rinvii al mittente che hanno preceduto le stampe finali: il tempo saprà decantare la zavorra che fatalmente accompagna questi progetti, specie quando alcuni scrittori propinano fondi di magazzino e prove rabberciate che fanno dubitare dei giudizi positivi con cui erano stati accolti ai loro esordi narrativi.

Limitandoci come sempre a minimi assaggi, cominciamo col sorprendente Tommaso Giartosio che in L'Europa gay romanza l'utopia e la solitudine dei primi pionieri del movimento dei diritti gay.

L'elegante Gianni Farinetti ritrae in Pilar una donna che ama altre donne nella Spagna franchista, e ce la fa rincontrare ormai vecchia (ma con lo stesso allegro attaccamento alla vita) in un paese che ha faticosamente ritrovato la democrazia e un nuovo rispetto per le diverse identità ed orientamenti sessuali.

Pastore scrive in Gloria una lettera d'amore a uno sconosciuto incontrato a Roma durante il World GLBT Pride del 2000, un amore a prima vista, complici le trascinanti hits di Gloria Gaynor.

Eudenes Penel regala un gioiello di prosa lirica, piena di umori barocchi, mentre Cotroneo fotografa il turbamento prodotto in un giovane uomo da una marchetta all'opera alla stazione di Vienna; Desiati cattura l'attenzione di una donna con il rodato menage omosessuale tra due artigiani.

Melania Mazzucco ritorna nella Svizzera di Annemarie Schwarzenbach - a cui aveva dedicato nel 2000 un'intensa biografia romanzata, Lei così amata - e riannoda i fili di un'esistenza bruciata per non aver mai rinunciato ad amare fino allo stremo persone e terre lontane.

Campani ne Le utili abitudini ci avvicina ai primi turbamenti erotici di due ragazzini; Golinelli tratteggia la topografia umana di una spiaggia gay, in una struggente clessidra memoriale che scorre lungo l'arco di 20 anni, e Paris si congeda con una lettera accorata dal poeta Dario Bellezza (ucciso dall'aids nel 1996).

Delia Vaccarello, in Sicilia, le nozze di Giustizia e Amore, segue con uno sguardo complice due ragazzi innamorati che si allontanano mentre è in corso una rappresentazione classica nell'antico anfiteatro di Siracusa, e corrono a far l'amore nell'Orecchio di Dionigi: il loro orgasmo echeggerà in platea.


Infine Francesca Mazzucato, ne la pioggia di Marsiglia ci trascina nei meandri di una caotica città e nei conturbanti giochi dei maschi in vendita.

La riproduzione di questo testo è vietata senza la previa approvazione dell'autore.

Altre recensioni per Bloody Europe!

titoloautorevotodata
Quanti gay nel Vecchio Continente…Giulio Maria Corbelli
13/09/2004

Potrebbe interessarti anche…

nomeprofessioneautoreanni
Hendrik AndersenscultoreVari1872 - 1940
Vinicio DiamantiattoreVari1926 - 2009
Vincenzo Galdifotografo, galleristaGiovanni Dall'Orto1871 - 1961
Wilhelm von PlüschowfotografoGiovanni Dall'Orto1852 - 1930
autoretitologenereanno
William Bondi, Valerio RontiniAno santo, L'erotico2000
Copi (pseud. Raul Damonte-Taborda)Fantastico mondo dei gay, Ilcomico1987
Copi (pseud. Raul Damonte-Taborda)Storie puttaneschecomico1977
Maureen ListenQuesto terzo sesso che non è un sessocomico1995
Sabas MartínDentroerotico2010
Antonio MontanaroEphebuserotico2011
NazarioAlí Babá y los 40 mariconeserotico2001
NazarioAnarcoma - 2erotico2000
Javi RodriguezParaiso2000
Gengoroh TagameVirtusmanga2011
Tutti i risultati (11 fumetti) »
titoloautoredata
Cancellare le distanze
Intervista ad Antonio Veneziani su "Cronista della solitudine"
Vari03/01/2013
Lezioni d'amore
Intervista a Sandro Campani e Daniele Coppi
Massimo Basili13/10/2012
Nata due volte
Intervista a Giò Stajano
Gabriele Strazio22/10/2008
Roma com'era
Intervista a Vinicio Diamanti
Andrea Pini18/01/2008
autoretitologenereanno
AA.VV.100 libri da salvarebibliografia1996
AA.VV.Among womenmiscellanea2002
AA.VV.Belli & perversiracconti1987
AA.VV.Cronisti raccontano la cronaca, Idocumenti2007
AA.VV.Delatore n. 5, Ilsaggio1965
AA.VV.Guida agli archivi lesbiciguida1991
AA.VV.Queer Iberiamiscellanea1999
AA.VV.Secolo gay, Ilmiscellanea2006
AA.VV.Sicilia mitica Arcadiafotografia2004
AA.VV.Stare insiememiscellanea2001
Tutti i risultati (197 libri) »
titoloautoredata
Lesbiche anzianePiera Zani31/12/2011
Ricordo di Dario BellezzaFrancesco Gnerre23/04/2006
World Pride Roma 2000
Una brevissima storia di un trionfo.
Giovanni Dall'Orto11/04/2012
World Pride. Il vizietto del Vaticano. Una riflessioneGianni Rossi Barilli03/04/2004
titoloanno
Cucumber2015

Le recensioni più lette di questi giorni

  1. 5

    Isabella (fumetto, 1966)

    di

  2. 6

    Sukia (fumetto, 1978)

    di

  3. 7

    Lady Oscar (serie tv, 1979)

    di

  4. 10